Le avevano fatto un incantesimo da quando era piccola. Lei lo credeva da sempre. Nessuno ti amerà per come sei, nessuno tornerà a prenderti. Sei bella, le dicevano, ma incomprensibile. Sei strana, irascibile, complessa. Solo la perfezione alimenta amore e tu perfetta non lo sei.

Margherita ci aveva creduto, aveva creduto alle parole di chi le aveva maledetto la vita, l’aveva incatenata in un incantesimo senza uscita. Era gentile e sorridente con tutti, era il suo animo gentile a farla essere così. Guardava le coppie con lo sguardo basso perché sapeva da sempre che quello non le apparteneva, non le sarebbe mai appartenuto. Era bella, piena di amici, un lavoro gratificante ma era sola. Aveva il cuore sempre freddo e l’anima svuotata da anni di pseudo verità.

Le si avvicinavano gli uomini per la sua bellezza ma l’incantesimo era sempre lì, era sempre lì a far finire le cose. Lei era diffidente, dava speranza sempre e solo agli altri perché la mente invece le ripeteva da sempre che l’amore non l’avrebbe salvata.

Le cose erano finite anche stavolta ma lei era tremendamente stanca perché stavolta ci aveva creduto, stavolta credeva che finalmente qualcuno corresse a riprenderla. Non era così. Anche stavolta lui aveva scelto di non fermarsi.

Lei non ne era stupita, anzi. Perché sarebbe dovuto tornare a riprenderla? Per il suo sorriso, per i suoi occhi o per la sua dolcezza? Solo un uomo capace di andare oltre avrebbe visto tutto questo. Solo un uomo coraggioso l’avrebbe portata via. Solo qualcuno in grado di stare dalla parte della felicità.

Era talmente stanca e sofferente da non riuscire a parlare. Era persa, svuotata, non voleva più voltarsi indietro. Voleva solo dimenticare. Chiudere il cuore e transennare l’anima. Voleva partire e cancellare l’ultimo anno.

Voleva che qualcuno le restituisse i sogni che gli aveva consegnato, voleva che qualcuno le dicesse che la vita non è fatta solo di quotidianità, di cose pratiche ma anche di amore. Voleva che qualcuno le dicesse che presto l’avrebbero salvata, l’avrebbero scelta.

Voleva che qualcuno rompesse l’incantesimo e la liberasse finalmente dall’idea di non meritare amore, di non meritare qualcuno che avesse voglia di averla sempre accanto. Gli incantesimi si spezzano solo ammettendo senza riserve la reciprocità delle anime, il loro appartenersi.

Ma si sa, gli incantesimi non si spezzano o per lo meno era quello che Margherita pensava.